jtemplate.ru - free Joomla templates

Storia - Patrimonio Storico Artistico - Chiesa conventuale di Sant'Antonio da Padova - San Adiuto

IGNOTO (fine secolo XVII)

Olio su tela rettangolare chiusa entro cornice lignea stampigliata e dorata.

Cm.203 x 153. - Provenienza: dalla stessa Chiesa.

La composizione è verticalmente divisa in due parti quasi uguali. A destra, contro una quinta costituita da un interno debolmente illuminato da una finestrella quadrata munita di grata, campeggia una figura di manigoldo visto di spalle e vestito alla turca in atto di infliggere rabbiosamente un colpo di mannaia al Santo, che, genuflesso ai suoi piedi e vestito del saio francescano, tiene le braccia incrociate sul petto. Il forte contrasto dei colori, la tensione della figura del carnefice e l’espressione truce del viso di questi esaltano l’atto del martirio che sta per compiersi e che il Santo accetta con mansueta rassegnazione. In piedi a sinistra un personaggio in abbigliamento orientale molto raffinato volge lo sguardo verso una città fortificata, che compare sullo sfondo e che egli indica col gesto della mano sinistra. Il capo mitrato, il mantello in tessuto operato indossato su un abito azzurro e i calzari impreziositi da gioielli muniti di pendenti e recanti delle perle qualificano il personaggio come il tiranno che ha ordinato il martirio. In alto un angioletto in volo reca al santo la palma e la corona del martirio.

I contrasti di luce e colore si armonizzano con la contrapposizione delle figure in azione, e con la tensione che, generata dalla lama della mannaia brandita dal carnefice, si scarica sulla mite e raccolta figura del Santo martirizzato in Marocco nel 1220, e si dissolve nella profondità del paesaggio, quasi ad indicare come motivo del martirio il vano tentativo di convertire i Musulmani alla fede cristiana.

Il dipinto viene citato soltanto dal Biondo come opera del secolo XVII e senza alcuna indicazione di paternità.

Bibliografia : C. BIONDO, 1986, p.179

 L. Aloisio - M.R. Naselli

( tratto da Il Mosaico della Memoria: Pittura e Scultura a Barcellona fra Quattrocento e Seicento, - Messina: SICANIA - Edizioni GBM, 1998 )



Comune di Barcellona Pozzo di Gotto
Codice Fiscale / Partita IVA: 00084640838 / Centralino: 09097901

L'Amministrazione Comunale ringrazia la Ditta Ritratti Foto di Ignazio Brigandì per la concessione gratuita delle foto pubblicate nella slide sul portale istituzionale dell'Ente
Copyright 2016 by Comune Barcellona Pozzo di Gotto (ME) - Note legali - Privacy  
                     
Scarica App di Barcellona Pozzo di Gotto versione Android