jtemplate.ru - free Joomla templates

Storia - Patrimonio Storico Artistico - Chiesa di Santo Rocco (Nasari) - Madonna del Rosario e Santi

foto dipinto 

IGNOTO (secolo XVII-XVIII)

Olio su tela rettangolare chiusa entro cornice lignea indorata con sagomatura superiore ad andamento poligonale. - Cm. 183 x 130

Provenienza: dalla stessa Chiesa.

La tela narra l’episodio del dono del Rosario fatto, secondo la tradizione, dalla Vergine a S. Domenico. Maria, che domina il registro superiore, protende il Bambino che è nell’atto di porgere il Rosario al Santo. Questi alza le mani per riceverlo, mentre alle sue spalle S. Caterina contempla la celeste visione con le braccia incrociate sul petto. Sia la Vergine che il Bambino hanno il capo coronato. In basso a destra, a mezzo busto, S. Pietro d’Alcantara, che sembra non partecipare alla scena, tiene un flagello e, portando una tavola a mo’ di croce con la scritta "O FELIX / POENITE / TIA.", punta lo sguardo direttamente sull’osservatore. Completano la composizione un angioletto in alto a sinistra e due cherubini ai piedi della Madonna.

A differenza degli altri dipinti di uguale soggetto, questo presenta una particolarità: il Rosario non è donato da Maria, ma dal Bambino stesso, quasi a significare che la salvezza degli uomini sta in Cristo e che essi possono raggiungerla tramite l’intercessione della Vergine. La chiave di lettura cristologica è confermata anche dalla costruzione geometrica del dipinto, che, sulla diagonale costruita dalle figure della Vergine e di S. Domenico, pone al centro proprio il Bambino.

Fra i dipinti oggi rimasti nella chiesa questo conserva ancora una sua impronta tardoseicentesca per la quale giocano un ruolo importante le reminiscenze di Giovan Battista Quagliata. Notevoli anche i tratti popolareschi, forse accentuati da antiche ridipinture.

Bibliografia : C. BIONDO, 1986, pp.54 e 180 ; A. BILARDO, 1997, p.138; E. BAVASTRELLI - C. CERAOLO ,1997, p.55 

 L. Aloisio - M.R. Naselli

( tratto da Il Mosaico della Memoria: Pittura e Scultura a Barcellona fra Quattrocento e Seicento, - Messina: SICANIA - Edizioni GBM, 1998 )



Comune di Barcellona Pozzo di Gotto
Codice Fiscale / Partita IVA: 00084640838 / Centralino: 09097901

L'Amministrazione Comunale ringrazia la Ditta Ritratti Foto di Ignazio Brigandì per la concessione gratuita delle foto pubblicate nella slide sul portale istituzionale dell'Ente
Copyright 2016 by Comune Barcellona Pozzo di Gotto (ME) - Note legali - Privacy  
                     
Scarica App di Barcellona Pozzo di Gotto versione Android